Navigazione veloce

Adempimenti vaccinali: NEWS e CIRCOLARE (MIUR – Ministero Salute) 5 luglio 2018

Regioni con Anagrafe vaccinale e che si sono avvalsi della procedura semplificata (Regione Veneto)

Ricordiamo che per tali regioni, la legge succitata e il decreto fiscale (che ha anticipato al 2018/19 la procedura semplificata) prevedono che:

  • i dirigenti scolastici trasmettono (cosa già avvenuta) alle aziende sanitarie locali, entro il 10 marzo, l’elenco degli iscritti;
  • le ALS, entro il 10 giugno, restituiscono i summenzionati elenchi con l’indicazione dei soggetti che: non risultino in regola con gli obblighi vaccinali; non rientrino nelle situazioni di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni; non hanno presentato richiesta di vaccinazione;
  • nei dieci giorni successivi all’acquisizione degli elenchi con le indicazioni succitate, i dirigenti scolastici invitano i genitori a depositare, entro il 10 luglio, la documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni ovvero l’esonero, l’omissione o il differimento delle stesse, o la presentazione della formale richiesta di vaccinazione all’ASL competente.

La nuova circolare prevede, per il solo a.s. 2018/19, quanto segue:

  • minori indicati negli elenchi (restituiti dalle ASL alle scuole) con le diciture “non in regola con gli obblighi vaccinali”, “non ricade nelle condizioni di esonero, omissione o differimento”, “non ha presentato formale richiesta di vaccinazione” possono essere ammessi a scuola, previa presentazione da parte dei genitori, entro il 10 luglio 2018, di una dichiarazione sostitutiva che attesti la somministrazione delle vaccinazioni non risultanti dall’Anagrafe o la richiesta di prenotazione delle vaccinazioni non ancora eseguite, che sia stata effettuata posteriormente al 10 giugno 2018.
  • In caso si debba provare l’omissione o il differimento delle vaccinazioni, è necessario presentare la prevista documentazione.

Nessuna decadenza dall’iscrizione

La mancata presentazione della documentazione nei termini previsti non comporterà la decadenza dall’iscrizione e i bambini della scuola dell’infanzia e del nido possono frequentare dal momento in cui i rispettivi genitori presentano la documentazione o la dichiarazione sostitutiva con le modalità sopra descritte.

La circolare

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.